SCADENZARIO Stampa
31 MARZO - Approvazione nota di aggiornamento DUP e Bilancio di previsione 2019 - 2021

PAweb armonizzazione contabile
Promemoria degli adempimenti e delle scadenze

- 22 gennaio 2018 -

Patto di solidarietÓ nazionale "verticale" - Entro il 22 gennaio gli enti locali devono richiedere gli spazi finanziari concernenti il cosiddetto Patto di solidarietÓ nazionale "verticale".

- 30 gennaio 2018 -

Monitoraggio obiettivo di saldo di finanza pubblica 2017 - Entro il 30 gennaio 2018 deve essere inviato, mediante procedura telematica, al Ministero Economia e Finanze - Dipartimento Ragioneria Generale dello Stato, il prospetto di monitoraggio con le risultanze al 31 dicembre 2017 desunte dalle scritture contabili dell'ente.

- 31 marzo 2018 -

Approvazione della nota di aggiornamento del DUP e del Bilancio di previsione finanziario 2018 - 2020 - Entro il 31 marzo il Consiglio deve approvare la nota di aggiornamento del DUP ed il bilancio di previsione 2018-2020.

Certificazione Pareggio di bilancio - Entro il 31 marzo, gli enti locali devono inviare, utilizzando il sistema web appositamente previsto all'indirizzo http://pareggiobilancio.mef.gov.it, al ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento della Ragioneria generale dello stato, una certificazione dei risultati conseguiti nell'anno precedente, firmata digitalmente dal rappresentante legale, dal responsabile del servizio finanziario e dall'organo di revisione economico-finanziaria.

- 30 aprile 2018 -

Deliberazione Rendiconto della gestione 2017 - Gli enti locali devono deliberare il Rendiconto della gestione 2017 entro il 30 aprile.

Intese regionali - Entro il 30 aprile, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano devono approvare, con delibera di Giunta, previo parere favorevole del Consiglio delle autonomie locali e, ove non istituito, dei rappresentanti regionali delle autonomie locali, le intese per l'attribuzione degli spazi disponibili.

Trasmissione alla BDAP del bilancio di previsione 2018-2020 - Entro il 30 aprile gli enti locali, che hanno approvato il bilancio di previsione entro il 31 marzo, devono trasmettere alla Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche i dati del bilancio, compresi i relativi allegati, il piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio.

- 30 maggio 2018 -

Trasmissione alla BDAP del rendiconto di gestione 2017 - Entro il 30 maggio, gli enti locali devono trasmettere alla Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche il rendiconto di gestione 2017, compresi i relativi allegati ed il piano degli indicatori.

- 31 maggio 2018 -

Trasmissione al Ministero dell'Interno del certificato al rendiconto della gestione 2017 - Entro il 31 maggio gli enti locali devono trasmettere al Ministero dell'Interno il certificato al rendiconto della gestione 2017.

- 16 luglio 2018 -

Patto di solidarietÓ nazionale "orizzontale" - Entro il 16 luglio gli enti locali devono trasmettere al Ministero dell'economia e delle finanze le domande di cessione e acquisizione degli spazi finanziari concernenti il cosiddetto Patto di solidarietÓ nazionale "orizzontale".

- 20 luglio 2018 -

Trasmissione bilanci e documenti per elaborazione del bilancio consolidato 2017 - Il 20 luglio Ŕ il termine ultimo entro il quale gli enti, le aziende e le societÓ rientranti nel perimetro di consolidamento devono trasmettere all'amministrazione pubblica capogruppo i bilanci e la documentazione necessaria all'elaborazione del bilancio consolidato 2017.

- 31 luglio 2018 -

Assestamento di bilancio - Entro il 31 luglio l'organo consiliare deve deliberare la variazione di assestamento generale, con la quale si attua la verifica generale di tutte le voci di entrata e di uscita, compreso il fondo di riserva ed il fondo di cassa, al fine di assicurare il mantenimento del pareggio di bilancio.

Salvaguardia degli equilibri di bilancio - Entro il 31 luglio l'organo consiliare deve provvedere a dare atto del permanere degli equilibri generali di bilancio o, in caso di accertamento negativo, ad adottare, contestualmente:

  1. le misure necessarie a ripristinare il pareggio qualora i dati della gestione finanziaria facciano prevedere un disavanzo, di gestione o di amministrazione, per squilibrio della gestione di competenza, di cassa ovvero della gestione dei residui;
  2. i provvedimenti per il ripiano degli eventuali debiti fuori bilancio;
  3. le iniziative necessarie ad adeguare il fondo crediti di dubbia esigibilitÓ accantonato nel risultato di amministrazione in caso di gravi squilibri riguardanti la gestione dei residui.

Presentazione DUP 2019-2021 - Entro il 31 luglio la Giunta deve presentare al Consiglio il DUP 2019-2021 per le conseguenti deliberazioni.

- 10 settembre 2018 -

Monitoraggio pareggio - Entro il 10 settembre i comuni, le province e le cittÓ metropolitane devono inviare alla Ragioneria generale dello Stato i dati del monitoraggio del pareggio di bilancio relativi al primo semestre del 2018.

- 30 settembre 2018 -

Bilancio consolidato - Entro il 30 settembre gli enti devono approvare il bilancio consolidato con i bilanci dei propri organismi e enti strumentali e delle societÓ controllate e partecipate.

- 30 ottobre 2018 -

Trasmissione alla BDAP dei dati relativi al bilancio consolidato - Entro il 30 ottobre gli enti locali devono trasmettere alla Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche i dati relativi ai bilanci consolidati redatti secondo gli schemi previsti dal D.Lgs. n. 118/2011.

- 15 novembre 2018 -

Presentazione nota aggiornamento DUP - Entro il 15 novembre la Giunta presenta al Consiglio l'eventuale nota di aggiornamento del DUP.

Presentazione schema di bilancio previsione - Entro il 15 novembre la Giunta presenta al Consiglio lo schema di delibera del bilancio di previsione finanziario unitamente agli allegati.

- 30 novembre 2018 -

Variazioni al bilancio di previsione - Il 30 novembre Ŕ il termine ultimo per effettuare le variazioni di bilancio, fatte salve le seguenti variazioni, che possono essere deliberate sino al 31 dicembre di ciascun anno:

  1. l'istituzione di tipologie di entrata a destinazione vincolata e il correlato programma di spesa;
  2. l'istituzione di tipologie di entrata senza vincolo di destinazione, con stanziamento pari a zero, a seguito di accertamento e riscossione di entrate non previste in bilancio, secondo le modalitÓ disciplinate dal principio applicato della contabilitÓ finanziaria;
  3. l'utilizzo delle quote del risultato di amministrazione vincolato ed accantonato per le finalitÓ per le quali sono stati previsti;
  4. quelle necessarie alla reimputazione agli esercizi in cui sono esigibili, di obbligazioni riguardanti entrate vincolate giÓ assunte e, se necessario, delle spese correlate;
  5. le variazioni delle dotazioni di cassa di cui al comma 5-bis, lettera d), del Tuel;
  6. le variazioni di cui al comma 5-quater, lettera b), del Tuel;
  7. le variazioni degli stanziamenti riguardanti i versamenti ai conti di tesoreria statale intestati all'ente e i versamenti a depositi bancari intestati all'ente.

- 15 dicembre 2018 -

Variazioni al PEG - Il 15 dicembre Ŕ il termine ultimo per adottare le variazioni al piano esecutivo di gestione.

- 31 dicembre 2018 -

Variazioni al bilancio di previsione - Il 31 dicembre Ŕ il termine ultimo per effettuare le seguenti variazioni di bilancio:

  1. l'istituzione di tipologie di entrata a destinazione vincolata e il correlato programma di spesa;
  2. l'istituzione di tipologie di entrata senza vincolo di destinazione, con stanziamento pari a zero, a seguito di accertamento e riscossione di entrate non previste in bilancio, secondo le modalitÓ disciplinate dal principio applicato della contabilitÓ finanziaria;
  3. l'utilizzo delle quote del risultato di amministrazione vincolato ed accantonato per le finalitÓ per le quali sono stati previsti;
  4. quelle necessarie alla reimputazione agli esercizi in cui sono esigibili, di obbligazioni riguardanti entrate vincolate giÓ assunte e, se necessario, delle spese correlate;
  5. le variazioni delle dotazioni di cassa di cui al comma 5-bis, lettera d), del Tuel;
  6. le variazioni di cui al comma 5-quater, lettera b), del Tuel;
  7. le variazioni degli stanziamenti riguardanti i versamenti ai conti di tesoreria statale intestati all'ente e i versamenti a depositi bancari intestati all'ente.

Ratifica Variazioni di bilancio - Il 31 dicembre Ŕ il termine ultimo per la ratifica, da parte del Consiglio Comunale, delle deliberazioni d'urgenza delle variazioni di bilancio 2018 adottate dalla Giunta dal 2 novembre. In caso di mancata o parziale ratifica del provvedimento di variazione adottato dall'organo esecutivo, l'organo consiliare Ŕ tenuto ad adottare i provvedimenti ritenuti necessari nei riguardi dei rapporti eventualmente sorti sulla base della deliberazione non ratificata.

Prelevamenti dal fondo di riserva e dai fondi spese potenziali - Entro il 31 dicembre la Giunta pu˛ deliberare i prelevamenti dal fondo di riserva, dal fondo di riserva di cassa e dai fondi spese potenziali.

- 30 gennaio 2019 -

Monitoraggio saldo di finanza pubblica 2018 - Entro il 30 gennaio 2019 deve essere inviato, mediante procedura telematica, al Ministero Economia e Finanze - Dipartimento Ragioneria Generale dello Stato, il prospetto di monitoraggio con le risultanze al 31 dicembre 2018 desunte dalle scritture contabili dell'ente.

- 31 marzo 2019 -

Approvazione della nota di aggiornamento del DUP e del Bilancio di previsione finanziario 2019 - 2021 - Entro il 28 febbraio il Consiglio deve approvare la nota di aggiornamento del DUP ed il bilancio di previsione 2019-2021.