Relazione di Inizio Mandato
2019

 

© Tutti i diritti riservati

Riproduzione vietata

 

 

http://www.celservizi.it

assistenza@celservizi.it

 

 

VISUALIZZA TUTTI I NOSTRI PRODOTTI

 

 

Le informazioni contenute in questo manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non specificato diversamente, ogni riferimento a società, nomi, dati e indirizzi utilizzati nelle riproduzioni delle schermate e negli esempi è puramente casuale ed ha il solo scopo di illustrare l’uso del prodotto CEL SERVIZI. Nessuna parte di questo manuale può essere riprodotta in qualsiasi forma o mezzo elettronico meccanico, per alcun uso, senza il permesso scritto della CEL SERVIZI. Le informazioni contenute in questo manuale sono coperte da brevetti effettivi o in corso di registrazione, da marchi, copyright o altri diritti di proprietà. Tutti i marchi citati sono registrati dalle rispettive case produttrici.

 

 

RELAZIONE DI INIZIO MANDATO

INDICE DELLE MAPPE DEL SOFTWARE

Presentazione del prodotto

Le novità di questa versione

Analisi anzianità residui attivi

Analisi anzianità residui passivi

Andamento spesa

Attività di controllo

Attività giurisdizionale

Azioni intraprese per contenere la spesa

Condizione finanziaria dell'ente

Condizione giuridica dell'ente

Contenzioso in essere

Conto del patrimonio

Conto economico

Dati generali

Elenco principali opere

Entrate

Equilibri

Evoluzione indebitamento dell'ente

Gestione di competenza

Gestione residui Attivi - Rendiconto approvato

Gestione residui Attivi - Ultimo anno del mandato

Gestione residui Passivi - Rendiconto approvato

Gestione residui Passivi - Ultimo anno del mandato

Informazioni su organismi partecipati

Misure di contenimento delle retribuzioni per le società

Organi politici

Organismi controllati

Parametri gestionali

Parametri obiettivi art. 242 TUEL

Parametri obiettivi che superano i valori soglia

Partite di giro

Pareggio di Bilancio

Presupposti art. 243-bis TUEL

Procedimenti di esecuzione forzata

Rapporto abitanti/dipendenti

Rapporto tra competenza e residui

Riconoscimento debiti fuori bilancio

Riepilogo Entrate per organismi partecipati

Riepilogo Spese per organismi partecipati

Rilevazione flussi

Rilievi dell'organo di revisione

Rispetto dei limiti assunzionali da parte delle aziende partecipate

Rispetto dei limiti di spesa da parte delle società partecipate

Rispetto dei limiti di spesa per il lavoro flessibile

Rispetto del limite di indebitamento

Risultato della gestione di competenza

Risultato di amministrazione

Spesa pro capite

Spesa sostenuta per il lavoro flessibile

Spese

Spese di carattere straordinario

Spese generali

Struttura organizzativa

Utilizzo avanzo di amministrazione

Utilizzo strumenti di finanza derivata

GUIDA OPERATIVA GENERALE

Utilità

Help

Internet

Avvertenze

 

 

RELAZIONE DI INIZIO MANDATO

 

 

INDICE DELLE MAPPE DEL SOFTWARE

 

 

Presentazione del prodotto

 

 

L’art. 4 bis del D. Lgs. n. 149/2011, inserito dall’art. 1 bis del D.L. n. 174/2011, convertito in Legge n. 213 del 7/12/2012, prevede che "Al fine di garantire il coordinamento della finanza pubblica, il rispetto dell'unità economica e giuridica della Repubblica e il principio di trasparenza delle decisioni di entrata e di spesa, le province e i comuni sono tenuti a redigere una relazione di inizio mandato, volta a verificare la situazione finanziaria e patrimoniale e la misura dell'indebitamento dei medesimi enti.

La relazione di inizio mandato, predisposta dal responsabile del servizio finanziario o dal segretario generale, è sottoscritta dal presidente della provincia o dal sindaco entro il novantesimo giorno dall'inizio del mandato. Sulla base delle risultanze della relazione medesima, il presidente della provincia o il sindaco in carica, ove ne sussistano i presupposti, possono ricorrere alle procedure di riequilibrio finanziario vigenti".

Si tratta di un nuovo adempimento che gli enti dovranno porre in essere a seconda della data di proclamazione degli eletti, e che si inserisce in un più ampio sistema di atti finalizzati al controllo sociale che vede ricomprendervi anche il bilancio di fine mandato predisposto dall’amministrazione uscente.

L’intento del legislatore attraverso questi due documenti  è quello di mettere a confronto, a distanza di pochi mesi, la situazione finanziaria ed economica dell’ente, così come lasciata dal precedente sindaco, con quella  rilevata dalla nuova amministrazione entro tre mesi dal proprio insediamento.

A differenza della relazione di fine mandato quella di inizio, però, non presenta un modello-tipo da compilare.

Al fine di facilitare la costruzione  di questo documento ed evitare che lo stesso si trasformi solo in un altro adempimento che appesantisce il sistema dei documenti di programmazione, la Cel Servizi ha predisposto il presente software che elabora una dettagliata relazione, ulteriormente personalizzabile dall’utente, prendendo spunto dai dati contenuti nel Bilancio di fine mandato ed accostandovi quelli successivi del Rendiconto dell’ultimo esercizio ed altre informazioni che nel frattempo fossero venute a conoscenza della nuova amministrazione.

Il documento, analizzando le principali voci di entrata e di spesa, l’indebitamento, il sistema ed esiti dei controlli interni, eventuali rilievi della Corte dei conti ed altri parametri utili, si conclude con una prima verifica finalizzata a riscontrare se sussistano o meno le condizioni  ed i presupposti per eventuali dichiarazioni di dissesto o di pre dissesto, non superabili con le misure di cui agli articoli 193 e 194 del D.Lgs. n. 267/2000.

 

 

Le novità di questa versione

 

 

Il sistema Applicativi prevede:

 

Giornale delle comunicazioni di questo prodotto:Il giornale delle comunicazioni, attivabile dal menù Help, consente all’utente di visualizzare, in qualsiasi momento le modifiche normative e/o tecniche apportate al prodotto;

 

Manuale on line attivabile dal menu Help di ogni programma.

 

Modalità di stampa in formato .pdf per salvare le stampe (relazioni, mappe, tabelle, ecc..) direttamente in formato tipografico non modificabile utile per la pubblicazione sul sito web o da copiare su cd-rom, ed in formato .rtf.

 

Funzione correzione automatica, per rilevare e correggere automaticamente gli errori di battitura, le parole con errori di ortografia, gli errori grammaticali.

 

Ottimizzatore di stampa, per ottimizzare la dimensione dei documenti ed i salti pagina in presenza di tabelle, grafici ed immagini.

 

Nuovo menu di lancio, per facilitare l’avvio delle procedure Cel Servizi.

 

Inserimento in ogni programma del menu Internet che consente di collegarsi alle seguenti pagine:

 

§         "Acquisto prodotto" per contattare la Divisione Commerciale;

§         "Registrazione prodotto" per accedere al servizio di registrazione on-line e/o e-mail;

§         "Post vendita prodotto"  per poter esprimere una valutazione sul prodotto ed eventuali suggerimenti per migliorarlo;

§         "Aggiornamento prodotto" da cui effettuare il download di eventuali aggiornamenti del programma;

§         "Riferimenti normativi" per accedere agli eventuali riferimenti normativi riguardanti il programma in uso;

§         "Aggiornamento normativo" per accedere al servizio PAWEB.

 

Le novità di sistema

 

Tutti i programmi sono integrati con il nuovo sistema Cel Servizi Live attivabile dalle icone presenti sulla parte sinistra della maschera principale, quali:

-          consente di attivare /disattivare Cel Servizi Live;

 

-          consente di verificare la presenza di eventuali aggiornamenti del programma, segnalata anche da una maschera che appare in fase di apertura del software. Gli aggiornamenti che si attivano da questa icona (o dalla maschera che appare in fase di apertura del programma) si installano automaticamente e, al termine della installazione, anche il programma si riavvia in modo automatico;

 

-          consente di visualizzare i riferimenti normativi del software e/o di consultare tali riferimenti cliccando sui link delle Banche Dati Integrate e di Paweb;

 

-          consente di accedere alla pagina web delle Banche Dati Integrate;

 

-          consente di accedere al servizio  Paweb;

 

-          consente di collegarsi al Forum Cel Servizi.it.

 

 

Analisi anzianità residui attivi

 

 

La maschera consente di effettuare un’analisi dei residui attivi distinguendoli secondo la loro anzianità.

Il programma riporta in automatico, nella riga contraddistinta dal colore grigio, i totali parziali.

Per far scorrere la tabella verso l’alto e/o verso il basso, utilizzare la barra di scorrimento a destra della tabella.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Analisi anzianità residui passivi

 

 

La maschera consente di effettuare un’analisi dei residui passivi distinguendoli secondo la loro anzianità.

Il programma riporta in automatico, nella riga contraddistinta dal colore grigio, i totali parziali.

Per far scorrere la tabella verso l’alto e/o verso il basso, utilizzare la barra di scorrimento a destra della tabella.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Andamento spesa

 

 

La maschera consente di determinare, per il triennio 2016-2018, l’andamento della spesa del personale.

Per l'anno 2018, la maschera richiede l'inserimento dei valori indicati nell'ultima relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato al fine di evidenziare eventuali variazioni apportate.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Attività di controllo

 

 

La maschera consente di indicare, se nel periodo in esame, l’ente è stato oggetto di deliberazioni, pareri, relazioni, sentenze in relazione a rilievi effettuati in seguito ai controlli indicati  ai commi 166-168 dell’art. 1 L. 266/2005.

 

La maschera si compone di due colonne:

 

§         Descrizione atto;

§         Sintesi del contenuto.

 

Per  inserire un nuovo atto si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Attività giurisdizionale

 

 

La maschera consente di inserire eventuali sentenze che hanno riguardato l'ente .

La maschera si compone di due colonne:

 

§         Descrizione atto;

§         Sintesi del contenuto.

 

Per  inserire un nuovo atto si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Azioni intraprese per contenere la spesa

 

 

Nella maschera devono essere indicate le principali azioni di contenimento della spesa.

In particolare, devono essere indicati i tagli effettuati nei vari settori/servizi dell'ente, quantificando i risparmi ottenuti nel corso del precedente mandato.

Al fine di evidenziare l'eventuale riduzione della spesa conseguita devono essere inseriti i dati relativi all'inizio e alla fine del mandato.

Per  inserire una nuova spesa si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Condizione finanziaria dell'ente

 

 

La maschera consente di indicare, nel dettaglio, se l'ente ha dichiarato il dissesto finanziario nel periodo del mandato precedente, ai sensi dell'art. 244 del TUEL, o il dissesto finanziario ai sensi dell'art. 243 - bis.

La maschera consente di indicare l'eventuale ricorso al fondo di rotazione di cui all'art. 243 -ter, 243 - quinquies del TUOEL e/o del contributo di cui all'art. 3 bis del D.L. n. 174/2012, convertito nella legge n. 213/2012.

In particolare per ogni voce è possibile selezionare, nella colonna ‘Scelta,’ tramite il menù a tendina, ‘SI’ o ‘NO’.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Condizione giuridica dell'ente

 

 

La maschera consente di indicare se l’ente è commissariato o se lo è stato nel periodo del mandato precedente e per quale causa ai sensi dell'art. 141 e 143 del TUEL.

Nella colonna ‘Scelta’ è possibile selezionare tramite il menù a tendina ‘SI’ o ‘NO’.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Contenzioso in essere

 

 

La maschera consente di indicare i debiti potenziali relativi al contenzioso in essere al fine di valutare l'eventuale impatto sul bilancio e sul patrimonio dell'ente.

Per  inserire una nuova voce si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Conto del patrimonio

 

 

Il Conto del Patrimonio evidenzia la consistenza netta della dotazione patrimoniale. Tale risultato emerge dalla differenza tra il valore delle Attività a disposizione dell'Ente e quello delle Passività ad esso facenti capo.

Si richiede l'inserimento dei dati inseriti nella relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato al fine di evidenziare eventuali modifiche intervenute.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Conto economico

 

 

Il Conto Economico rappresenta il conto di epilogo di tutti i componenti di reddito, positivi e negativi, che concorrono alla formazione del risultato economico dell’esercizio. In esso, trovano allocazione i saldi positivi o negativi di tutti i conti di reddito (proventi, costi ed oneri) riferibili al periodo. Il saldo di detto conto rappresenta il Risultato economico dell’esercizio che, se di segno positivo, evidenzia l’utile della gestione, se di segno negativo, la perdita.

Si richiede l'inserimento dei dati inseriti nella relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato al fine di evidenziare eventuali modifiche intervenute.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Dati generali

 

 

Nella sezione "Dati Ente" la procedura inserisce in automatico, nei campi di colore grigio, i dati relativi alla tipologia, al nome ed alla provincia dell’ente. Le altre informazioni relative al codice fiscale, all’indirizzo, al responsabile dei Servizi Finanziari devono essere inserite manualmente.

Nella sezione "Stemma ente" la procedura consente di acquisire o eliminare l’immagine dello stemma dell’ente; infatti:

 

il bottone  apre la mappa di selezione file di Windows dalla quale selezionare l’immagine bitmap;

il bottone  elimina lo stemma visualizzato.

 

Nella sezione ‘Popolazione’ devono essere inseriti i dati per gli anni richiesti.

In particolare, nell'ultima colonna deve essere indicato il numero dei residenti alla data di compilazione della maschera, eventualmente modificato rispetto alla consistenza registrata al 31 dicembre 2018.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Elenco principali opere

 

 

La maschera consente di inserire un elenco delle principali opere eseguite.

I principali dati richiesti sono:

 

§         tipologia;

§         opera;

§         anno;

§         importo;

§         finanziamento;

§         stato.

 

Per l’inserimento dei dati richiesti è possibile procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone : permette di inserire i dati relativi alle opere eseguite.Selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone  : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Entrate

 

 

La maschera consente di inserire i dati relativi alle entrate dell’ente.

In particolare, per l'anno 2018, è possibile indicare il valore delle entrate con riferimento alla data di approvazione dell'ultimo bilancio di fine mandato e all'approvazione del rendiconto.

L’ultima riga, in grigio, indica il totale delle entrate per ogni anno e non è modificabile.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Equilibri

 

 

La maschera consente di determinare, con riferimento agli ultimi tre esercizi, l’equilibrio di parte corrente e di parte capitale.

L'equilibrio di parte corrente misura la quantità di entrate destinate al finanziamento delle spese relative alla gestione ordinaria dell'ente, comprendendo anche eventuali spese occasionali che non generano effetti sugli esercizi successivi, mentre l'equilibrio del bilancio investimenti descrive le componenti che partecipano per più esercizi nei processi di produzione ed erogazione dell'ente.

Per l'anno 2018 è possibile indicare i valori riferibili all'ultimo rendiconto approvato e alla relazione di fine mandato.

La compilazione di questa sezione non comporta particolari difficoltà nell’inserimento dei dati in quanto rilevabili dalla contabilità ufficiale.

Le righe contraddistinte dal colore grigio non sono modificabili direttamente in quanto calcolano in automatico i totali delle singole parti.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Evoluzione indebitamento dell'ente

 

 

Nella maschera devono essere indicati i residui di entrata derivanti da accensioni di prestiti (Titolo 5, Cat. 2-4).

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Gestione di competenza

 

 

La maschera consente di determinare il risultato di sintesi della gestione di competenza per il triennio 2016-2018.

Il risultato della gestione di competenza è dato dalla somma delle riscossioni e dei residui attivi detratti i pagamenti e i residui passivi riferiti alla gestione di competenza.

Per l'anno 2018, la maschera richiede l'inserimento dei valori indicati nell'ultima relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato al fine di evidenziare eventuali variazioni apportate.

Le righe contraddistinte dal colore grigio non sono modificabili direttamente in quanto calcolano in automatico i totali delle singole parti relativi ad ogni anno considerato.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Gestione residui Attivi - Rendiconto approvato

 

 

La maschera consente di inserire il valore dei residui attivi relativi del Rendiconto approvato.

La maschera si compone di cinque colonne di caricamento rispettivamente:

 

§         Iniziali

§         Riscossi

§         Maggiori

§         Minori

§         Residui (provenienti dalla gestione di competenza)

 

Il programma riporta in automatico, nella riga contraddistinta dal colore grigio, i totali parziali.

Per far scorrere la tabella verso l’alto e/o verso il basso, utilizzare la barra di scorrimento a destra della tabella.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Gestione residui Attivi - Ultimo anno del mandato

 

 

La maschera consente di inserire il valore dei residui attivi relativi al ultimo anno del mandato.

La maschera si compone di cinque colonne di caricamento rispettivamente:

 

§         Iniziali

§         Riscossi

§         Maggiori

§         Minori

§         Residui (provenienti dalla gestione di competenza)

 

Il programma riporta in automatico, nella riga contraddistinta dal colore grigio, i totali parziali.

Per far scorrere la tabella verso l’alto e/o verso il basso, utilizzare la barra di scorrimento a destra della tabella.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Gestione residui Passivi - Rendiconto approvato

 

 

La maschera consente di inserire il valore dei residui passivi relativi al Rendiconto approvato.

La maschera si compone di cinque colonne di caricamento rispettivamente:

 

§         Iniziali

§         Pagati

§         Maggiori

§         Minori

§         Residui (provenienti dalla gestione di competenza)

 

Il programma riporta in automatico, nella riga contraddistinta dal colore grigio, i totali parziali.

Per far scorrere la tabella verso l’alto e/o verso il basso, utilizzare la barra di scorrimento a destra della tabella.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Gestione residui Passivi - Ultimo anno del mandato

 

 

La maschera consente di inserire il valore dei residui passivi relativi all'ultimo anno del mandato.

La maschera si compone di cinque colonne di caricamento rispettivamente:

 

§         Iniziali

§         Pagati

§         Maggiori

§         Minori

§         Residui (provenienti dalla gestione di competenza)

 

Il programma riporta in automatico, nella riga contraddistinta dal colore grigio, i totali parziali.

Per far scorrere la tabella verso l’alto e/o verso il basso, utilizzare la barra di scorrimento a destra della tabella.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Informazioni su organismi partecipati

 

 

La maschera richiede l’inserimento delle informazioni principali relative agli organismi partecipati dell’ente per gli anni 2016-2018.

Per inserire un nuovo organismo partecipato e/o modificare le informazioni presenti  utilizzare i bottoni in basso a sinistra della sezione quali:

 

§          bottone : permette di inserire un nuovo organismo. Selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta.

§           bottone : permette di eliminare la riga del campo selezionato.

 

Per ciascun organismo partecipato, contraddistinto dal colore verde, è possibile inserire delle informazioni di dettaglio quali: la quota di partecipazione, l'utile o la perdita d'esercizio, il valore della produzione, i costi della produzione, il personale dipendente, i debiti e crediti dell'organismo verso l'ente.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Misure di contenimento delle retribuzioni per le società

 

 

La maschera consente di indicare se sono previste  misure di contenimento delle dinamiche retributive per le società partecipate.

E' possibile inserire, in sintesi, una descrizione delle azioni poste in essere ai sensi dell'art. 14, comma 32 del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, così come modificato dall'art. 16, comma 27 del D.L. 13/08/2011 n. 138 e dell'art. 4 del D.L. n. 95/2012, convertito nella legge n. 135/2012.

Nella colonna ‘Scelta’ è possibile selezionare tramite il menù a tendina ‘SI’ o ‘NO’.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Organi politici

 

 

La maschera consente l’inserimento delle informazioni relative ai membri del Consiglio e della Giunta.

In particolare devono essere indicati:

 

§         nome e cognome;

§         carica amministrativa;

§         lista politica.

 

Per l’inserimento dei dati richiesti è possibile procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone   : permette di inserire i dati relativi ai componenti del Consiglio e della Giunta. Selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone  : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Organismi controllati

 

 

La maschera consente di inserire informazioni relative alle seguenti voci:

 

§         E' stato rispettato il divieto di costituzione di nuove società

§         E' stato rispettato l'obbligo di dismissione delle  partecipazioni entro il 31.12.2013

§         E' stato rispettato l'obbligo di dismissione delle partecipazioni entro il 31.12.2012 (per enti con

§         popolazione da 30.001 fino a 50.000).

 

La maschera si compone di tre colonne:

 

§         Denominazione;

§         Scelta  (è possibile selezionare tramite il menù a tendina ‘SI’ o ‘NO’;

§         Motivazione

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Parametri gestionali

 

 

Nella maschera devono essere indicati tutti i dati relativi ai Parametri di deficitarietà per il triennio 2016-2018.

La compilazione di questa sezione non comporta particolari difficoltà nell’inserimento dei dati in quanto rilevabili dalla contabilità ufficiale.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Parametri obiettivi art. 242 TUEL

 

 

Nella maschera devono essere indicati il numero dei parametri obiettivo di deficitarietà risultati positivi negli ultimi tre rendiconti approvati per determinare se l’ente si trova in una condizione di deficitarietà.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Parametri obiettivi che superano i valori soglia

 

 

Nella maschera devono essere indicati il numero dei parametri obiettivo che superano i valori di soglia negli ultimi rendiconti approvati per determinare se l’ente si trova in una condizione di deficitarietà.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Partite di giro

 

 

La maschera consente di inserire i dati relativi alle partite di giro relative:

 

§         Titolo VI Entrata;

§         Titolo IV Spesa.

 

In particolare, per l'anno 2018, è possibile indicare il valore della gestione conto terzi con riferimento alla data di approvazione dell'ultimo bilancio di fine mandato e all'approvazione del rendiconto.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

 

Pareggio di Bilancio

 

 

La maschera consente di indicare, per il triennio 2016-2018, la situazione dell’ente in relazione al  Pareggio di Bilancio.

Dal menù a tendina è possibile scegliere una delle seguenti opzioni:

 

§         R - Rispettato;

§         NR - Non Rispettato;    

§         NS - Non soggetto;

§         E            - Escluso per disposizione di legge;

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Presupposti art. 243-bis TUEL

 

 

La maschera consente di indicare se, nel precedente mandato, l'ente aveva i presupposti per accedere alla procedura di riequilibrio così come indicato all'art. 243-bis del TUOEL.

Nella colonna ‘Scelta’ è possibile selezionare tramite il menù a tendina ‘SI’ o ‘NO’.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Procedimenti di esecuzione forzata

 

 

La maschera consente di indicare, per l'anno 2018, eventuali procedimenti di esecuzione forzata.

Al fine di evidenziare eventuali variazioni intervenute, viene richiesto l'inserimento dei dati indicati nel bilancio di fine mandato e nel rendiconto approvato.

Tutte le informazioni inserite sono totalmente modificabili: basta cliccare sul campo interessato ed apportare la variazione desiderata.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

 

Rapporto abitanti/dipendenti

 

 

Nella maschera deve essere indicato, per ogni anno del triennio 2016-2018, il dato relativo al rapporto tra il numero di abitanti e il numero di dipendenti.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Rapporto tra competenza e residui

 

 

La maschera consente di determinare, per l'anno 2018, il rapporto in percentuale tra residui attivi di competenza dei titoli I e III e totale accertamenti di competenza.

Si richiede l'inserimento dei dati inseriti nella relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato al fine di evidenziare eventuali modifiche intervenute.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Riconoscimento debiti fuori bilancio

 

 

La maschera consente di indicare i debiti fuori bilancio ancora da riconoscere, distinti per categoria, così come risultanti dalla relazione di fine mandato e dal rendiconto 2018.

In particolare, la maschera si compone delle seguenti voci:

 

§         Sentenze esecutive;

§         Copertura di disavanzi di consorzi, aziende speciali ed istituzioni,

§         Ricapitalizzazione;

§         Procedure espropriative o di occupazione d’urgenza per opere di pubblica utilità;

§         Acquisizione di beni e servizi.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Riepilogo Entrate per organismi partecipati

 

 

La maschera richiede l’inserimento dei dati complessivi degli organismi partecipati dell’ente per gli anni 2016-2018 con riferimento agli accertamenti e alle riscossioni.

L’art. 6 co. 4 d.l. 6 luglio 2012, n. 95, convertito della legge 7 agosto 2012, n. 135 dispone, infatti, che:

"A decorrere dall’esercizio finanziario 2012, i Comuni e le Province allegano al rendiconto della gestione una nota informativa contenente la verifica dei crediti e debiti reciproci tra l’Ente e le società partecipate. La predetta nota, asseverata dai rispettivi organi di revisione, evidenzia analiticamente eventuali discordanze e ne fornisce la motivazione; in tal caso il Comune o la Provincia adottano senza indugio, e comunque non oltre il termine dell’esercizio finanziario in corso, i provvedimenti necessari ai fini della riconciliazione delle partite debitorie e creditorie."

Sono presenti due sezioni principali:

 

§         Riepilogo entrate per organismi partecipati - Accertamenti;

§         Riepilogo entrate per organismi partecipati - Riscossioni.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Riepilogo Spese per organismi partecipati

 

 

La maschera richiede l’inserimento dei dati complessivi degli organismi partecipati dell’ente per gli anni 2016-2018 con riferimento agli impegni e ai pagamenti.

L’art. 6 co. 4 d.l. 6 luglio 2012, n. 95, convertito della legge 7 agosto 2012, n. 135 dispone, infatti, che:

"A decorrere dall’esercizio finanziario 2012, i Comuni e le Province allegano al rendiconto della gestione una nota informativa contenente la verifica dei crediti e debiti reciproci tra l’Ente e le società partecipate. La predetta nota, asseverata dai rispettivi organi di revisione, evidenzia analiticamente eventuali discordanze e ne fornisce la motivazione; in tal caso il Comune o la Provincia adottano senza indugio, e comunque non oltre il termine dell’esercizio finanziario in corso, i provvedimenti necessari ai fini della riconciliazione delle partite debitorie e creditorie."

Sono presenti due sezioni principali:

 

§         Riepilogo spese per organismi partecipati - Impegni;

§         Riepilogo spese per organismi partecipati - Pagamenti.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Rilevazione flussi

 

 

Nelle maschera  si riepilogano, per l'anno 2018, i flussi positivi e negativi originati dai contratti di finanza derivata.

La tabella deve essere ripetuta separatamente per ogni contratto, indicando i dati rilevati nel periodo considerato fino all'ultimo rendiconto approvato.

Si richiede l'inserimento dei dati inseriti nella relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato al fine di evidenziare eventuali modifiche intervenute.

Per inserire i flussi originati dai contratti di finanza derivata si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Rilievi dell'organo di revisione

 

 

La maschera consente di indicare se l’ente è stato oggetto di rilievi di grave irregolarità contabile da parte dell’Organo di revisione.

Se la risposta è affermativa, nella maschera deve essere riportato in sintesi il contenuto dello stesso.

Si compone di due colonne:

 

§         Descrizione atto;

§         Sintesi del contenuto.

 

Per  inserire un nuovo atto si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Rispetto dei limiti assunzionali da parte delle aziende partecipate

 

 

La maschera consente di indicare se i  limiti alle assunzioni sono stati rispettati da parte delle aziende speciali e dalle istituzioni nel periodo considerato.

Nella colonna ‘Scelta’ è possibile selezionare tramite il menù a tendina ‘SI’ o ‘NO’.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Rispetto dei limiti di spesa da parte delle società partecipate

 

 

La maschera consente di indicare se, le società di cui all'art. 18, co. 2-bis, D.L. 112/2008 controllate dall'Ente locale, hanno rispettato i vincoli di spesa previsti dall'art. 76, co. 7, del D.L. 112/2008.

E' possibile inserire, in sintesi, una descrizione delle azioni poste in essere ai sensi dell'art. 14, comma 32 del D.L. 31 maggio 2010, n. 78, così come modificato dall'art. 16, comma 27 del D.L. 13/08/2011 n. 138 e dell'art. 4 del D.L. n. 95/2012, convertito nella legge n. 135/2012.

Nella colonna ‘Scelta’ è possibile selezionare tramite il menù a tendina ‘SI’ o ‘NO’.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Rispetto dei limiti di spesa per il lavoro flessibile

 

 

La maschera consente di indicare, per i rapporti di lavoro flessibile instaurati dall' amministrazione nel periodo del precedente mandato, se sono stati rispettati i limiti di spesa previsti dalla vigente normativa.

Nella colonna ‘Scelta’ è possibile selezionare tramite il menù a tendina ‘SI’ o ‘NO’.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Rispetto del limite di indebitamento

 

 

La maschera richiede l'inserimento della percentuale di indebitamento sulle entrate correnti di ciascun anno, ai sensi dell'art. 204 del TUEL.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Risultato della gestione di competenza

 

 

La maschera consente di determinare per il triennio 2016-2018 il totale del risultato della gestione di competenza.

La maschera si compone delle seguenti voci:

 

§         Fondo cassa al 31/12;

§         Totale residui attivi finali;

§         Totale residui passivi finali;

§         Utilizzo anticipazioni di cassa.

 

Per l'anno 2018, la maschera richiede l'inserimento dei valori indicati nell'ultima relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato evidenziando eventuali variazioni apportate.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Risultato di amministrazione

 

 

La maschera consente di determinare, per il triennio 2016-2018,  il totale del risultato di amministrazione.

L’ultima riga, contraddistinta dal colore grigio, indica il totale del risultato d’amministrazione per ogni anno e non è modificabile direttamente.La maschera si compone delle seguenti voci:

 

§         Vincolato;

§         Per spese in c/capitale;

§         Per fondo ammortamento;

§         Non vincolato.

 

L’ultima riga, contraddistinte dal colore grigio, indica il totale del risultato della gestione di competenza per ogni anno e non è modificabile direttamente.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Spesa pro capite

 

 

La maschera consente di determinare la spesa pro-capite per il triennio 2016-2018.

Il dato si calcola rapportando la spesa di personale al numero di abitanti.

La spesa di personale da considerare ai fini del presente rapporto è data da :

intervento 01 + intervento 03 + IRAP.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Spesa sostenuta per il lavoro flessibile

 

 

La maschera consente di inserire la spesa sostenuta per il lavoro flessibile.

Si compone di 3 colonne:

 

§         Tipo contratto;

§         Importo;

§         Limite di legge.

 

Per  inserire i vari contratti si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Spese

 

 

La maschera consente di inserire i dati relativi alle spese dell’ente.

In particolare, per l'anno 2018, è possibile indicare il valore delle spese con riferimento alla data di approvazione dell'ultimo bilancio di fine mandato e all'approvazione del rendiconto.

L’ultima riga, in grigio, indica il totale delle spese per ogni anno e non è modificabile.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Spese di carattere straordinario

 

 

Nella maschera è possibile inserire un dettaglio delle spese di carattere straordinario effettuate dall’ente. In particolare, devono essere indicate  per il triennio 2015-2018 le spese per azioni legali, liti e contenziosi:

 

§         bottone  : permette di inserire i dati richiesti. Selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone  : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Spese generali

 

 

La maschera permette di inserire, per l'anno 2018, una sintesi delle principali spese sostenute dall’ente per:

 

§         energia elettrica;

§         il riscaldamento;

§         utenze idriche comunali;

§         rifiuti urbani ed igiene ambientale.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Struttura organizzativa

 

 

La maschera consente di inserire le informazioni relative all’organigramma dell’ente.

In particolare, possono essere indicati i settori/servizi fondamentali per i quali saranno illustrate le principali criticità riscontrate e le soluzioni che si realizzeranno.

Si compone di due colonne:

 

§         Struttura;

§         Denominazione

 

Per l’inserimento dei dati richiesti è possibile procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : Selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Utilizzo avanzo di amministrazione

 

 

La maschera consente di suddividere, per il triennio 2016-2018, l’avanzo di amministrazione tra le seguenti voci, così come indicato dal comma 2, art. 187 del TUEL e nel rispetto delle recenti pronunce della Corte dei Conti:

 

§         Reinvestimento quote accantonate per ammortamento;

§         Finanziamento debiti fuori bilancio;

§         Salvaguardia equilibri di bilancio;

§         Spese correnti non ripetitive;

§         Spese correnti in sede di assestamento;

§         Spese di investimento;

§         Estinzione anticipata di prestiti.

 

Per l'anno 2018 sono richiesti i valori con riferimento alla data di approvazione dell'ultimo bilancio di mandato e all'approvazione del rendiconto.

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

Utilizzo strumenti di finanza derivata

 

 

La maschera consente di indicare se, nel periodo considerato, l'ente ha in corso contratti relativi a strumenti derivati.

In particolare, deve essere indicato il valore complessivo di estinzione dei derivati in essere indicati dall'istituto di credito contraente, valutato alla data dell'ultima relazione di fine mandato e dell'ultimo consuntivo approvato.

Si richiede l'inserimento dei dati inseriti nella relazione di fine mandato e nel rendiconto approvato al fine di evidenziare eventuali modifiche intervenute.

Per inserire i contratti di finanza derivata si può procedere attraverso i bottoni presenti in basso a sinistra della sezione quali:

 

§         bottone  : selezionare il campo interessato e digitare l’informazione richiesta. Per spostarsi nei campi successivi basta un semplice clic del mouse o con il tasto TAB della tastiera;

§         bottone   : permette di eliminare la riga del campo selezionato;

§         bottone  : permette di spostare verso l’alto la riga del selezionato;

§         bottone   : permette di spostare verso il basso la riga del campo selezionato.

 

Per apportare eventuali modifiche, cliccare sul campo interessato, procedere alla variazione e/o all’inserimento del nuovo dato e premere il bottone .

 

 

GUIDA OPERATIVA GENERALE

 

 

Utilità

 

 

Queste funzionalità sono attivabili dal menu “Utilità” della mappa principale e per la spiegazione si fa rimando alla guida operativa generale.

Guida Operativa Generale

 

 

Help

 

 

Queste funzionalità sono attivabili dal menu “Help” della mappa principale e per la spiegazione si fa rimando alla guida operativa generale.

Guida Operativa Generale

 

 

Internet

 

 

Queste funzionalità sono attivabili dal menu “Internet” della mappa principale e per la spiegazione si fa rimando alla guida operativa generale.

Guida Operativa Generale

 

 

 

Avvertenze

 

 

Per le AVVERTENZE si fa rimando alla guida operativa generale.

Guida Operativa Generale