LA GESTIONE DELLIVA DELLIMPOSTA DI BOLLO E DI REGISTRO NEGLI ENTI LOCALI

Affidati anche tu, come gli oltre 5000 clienti CEL, alle nostre soluzioni per semplificarti gli adempimenti in Comune : Paweb, informazioni periodiche e giornaliere, modulistica, software, banche dati, servizi e consulenze. Contattaci senza nessun impegno

 

 

 

Volume

 

 

LA GESTIONE DELL’IVA,

DELL’IMPOSTA

DI BOLLO

E DI REGISTRO

NEGLI ENTI LOCALI

 

A cura di R. Zollo, G. Sciacca e M. Sigaudo

 

 

 

 

 

 

Cod. prodotto 80 0155 000

 

Destinatario:

Responsabile Ufficio Ragioneria e Servizi Finanziari

 

All’Imposta sul Valore Aggiunto sono collegati diversi adempimenti amministrativi e contabili ai quali devono far fronte anche gli enti locali, tenuti peraltro dal 31 marzo 2015 all’obbligo di ricezione di sole fatture elettroniche. L’art. 1, comma 2, della legge di Bilancio 2019 mantiene peraltro immutate le aliquote IVA per l’anno in corso, rimodulando invece le aliquote applicabili dal 2020.

Anche l’Imposta di bollo ricorre in specifiche ipotesi negli uffici degli enti locali basti pensare agli acquisti sul mercato elettronico della p.a. (Mepa), all’assolvimento dell’imposta di bollo sui documenti informatici (art. 7 del Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 23 gennaio 2004) o sui documenti digitali (Agenzia delle entrate, Circolare n. 58/E del 17 ottobre 2008), alla casistica dell’imposta di bollo su elaborati ed atti attinenti ad appalti pubblici (imposta fin dall’origine o in caso di uso), o alle note di variazione emesse ai sensi dell’art. 26, DPR n. 633/72. Peraltro la Legge di Bilancio ha introdotto nuove ipotesi di esenzione della imposta (art. 1, comma 646, L. n. 145/2018).
Non meno importante è l’Imposta di registro, relativamente a cui il comune è pure soggetto passivo e che si caratterizzata per il fatto di essere una “imposta d’ atto” che deriva cioè dall’ esistenza di determinati atti giuridici, i quali devono o possono essere oggetto di registrazione. La Legge di Bilancio 2019 ha stabilito, senza più margini di incertezze, la natura interpretativa autentica e dunque retroattiva delle modifiche già apportate dalla Legge di Bilancio 2018 all’art. 20 del DPR 131/86 in tema di riqualificazione ai fini imposta di registro. (art. 1, comma 1084, L. n. 145/2018.) Sia l’imposta di registro sia l’imposta di bollo sono caratterizzate dal principio di alternatività rispetto all’ Iva.

 

Utilizza la nostra Proposta:

 

 

Il volume “La Gestione dell’Iva, dell’Imposta di bollo e di registro negli Enti locali” rappresenta in modo sintetico e chiaro le principali problematiche in materia di imposta sul valore aggiunto o IVA, imposta di bollo ed imposta di registro con riferimento agli Enti locali. Il volume cura i tratti salienti e peculiari di ciascuna imposta e tiene conto delle novità della Legge di Bilancio 2019 e di tutti i provvedimenti di riferimento per le rispettive discipline. Ad ogni imposta è dedicata un’apposita sezione, completa di osservazioni e di criticità relative alla pratica applicazione. Con scadenze e riferimenti normativi in appendice.

 

Autori:

 

Rebecca Zollo - Contributor portale TuttoPA, Formatrice dello Studio Sigaudo presso Enti locali, Esperta in Finanza Pubblica e Gestione Iva.

Gianfranco Sciacca - Consulente del Lavoro, Titolare dello studio di consulenza fiscale tributaria e del lavoro Gianfranco Sciacca, Socio dello Studio Sigaudo Sud Italia S.r.l., Esperto di fiscalità passiva delle Pubbliche Amministrazioni.

Marco Sigaudo - Dottore Commercialista, Titolare Studio Sigaudo s.r.l., Co-fondatore forum TuttoPA e portale Bacheca TuttoPA, Formatore presso Enti Locali, Esperto in Finanza Pubblica.

 

* Provincia

* Nome Cognome / Ragione sociale

* Nome Ente / Sede Legale

* Indirizzo e-mail

* Numero di telefono

* Tipologia cliente

Provincia
Comune o Unione di Comuni
Comunità Montana
Privato / Altri Enti

 

Richiesta specifica

* campi obbligatori

I dati forniti volontariamente mediante il modulo di richiesta informazioni sui nostri servizi saranno trattati per tale finalità nel rispetto del Regolamento UE n. 679/2016 e dalle altre norme vigenti in materia da CELNETWORK S.r.l., Titolare del trattamento.
Il conferimento dei dati è facoltativo. Tuttavia, la mancata comunicazione dei dati ritenuti obbligatori (contrassegnati con il segno *) impedirà di perfezionare la registrazione gratuita dell'utente che non potrà fruire dei servizi riservati agli utenti registrati in questo sito.
Clicca qui per consultare l'informativa completa sulla privacy nonché la privacy e cookie policy

* Il sottoscritto dichiara di aver preso visione della informativa privacy